Cinque minori extracomunitari sono stati arrestati dalla polizia di Stato a Rossano con l’accusa di tentata estorsione aggravata, danneggiamento e lesioni. Gli arresti sono scaturiti dalla telefonata fatta al 113 dalle due operatrici della casa famiglia in cui i cinque minori erano ospitati. Il personale della struttura si era rivolto alla polizia per denunciare le minacce e le persecuzioni che sarebbero state costrette a subire ad opera dei cinque extracomunitari.

Dalle indagini é emerso che gli extracomunitari avrebbero anche tentato di estorcere denaro alle due operatrici della struttura per poter effettuare le ricariche dei loro cellulari. Il culmine delle violenze si é avuto quando i cinque minori sono arrivati al punto di costringere le due operatrici ad uscire dalla casa famiglia, chiudendosi poi a chiave all’interno della struttura.

L’intervento dei poliziotti é servito ad indurre i cinque extracomunitari a riaprire la porta d’ingresso della casa famiglia, all’interno della quale i minori si sono anche abbandonati ad atti di vandalismo. Gli extracomunitari, dopo l’arresto, sono stati portati nel carcere minorile di Catanzaro.

leggi altro Redazione Telejonio
altro cronaca

vedi anche

Sellia marina rinnovati i vertici dell’Associazione Balneare

Sellia marina- Nuove nomine e programma , per la locale associazione balneare, che si è ri…